Make everything as simple as possible,
but not simpler!
  A.Einstein

Nel sito di ENEA è stata pubblicata il 15/08/09 una nuova FAQ relativa al recente DDL sviluppo e all’abolizione della richiesta di ACE nel caso di sostituzione di caldaia.

D - Ho saputo che con la recente legge 99/2009 non è più richiesto l'attestato di qualificazione energetica per la sostituzione di impianti termici con caldaie a condensazione. Ma quali sono le modalità operative per potermi avvalere correttamente di questa semplificazione?

R - L'art. 31 della legge 99 del 23 luglio 2009, in vigore dal 15/8/09, abolisce l'obbligo di produrre l'AQE per coloro che intendono fruire della detrazione del 55% a valere sul comma 347 della Finanziaria 2007. Al momento non ci sono ulteriori chiarimenti da parte del Ministero Sviluppo Economico su quali debbano essere, invece, i documenti da presentare e pertanto, in attesa di tali delucidazioni, similmente alle altre casistiche già previste dalla nostra faq 43, si ritiene che coloro che hanno ultimato i lavori prima del 15/8 siano tenuti a presentare sia l'allegato A che l'allegato E, mentre coloro che completeranno i lavori a partire dal 15/8 siano soggetti a compilare e ad inviare all'Enea il solo allegato E attraverso il sito di invio http://finanziaria2009.acs.enea.it. Qualora questo non sia ancora strutturato in modo da permettere l'invio del solo allegato E o della documentazione che eventualmente dovesse essere richiesta dal Ministero, si ritiene che sia consentito l'invio tramite raccomandata semplice esclusivamente per i soggetti che possono avvalersi della nuova normativa relativa al comma 347.

Per leggere tutte le FAQ (domande frequenti)

Negli ultimi 15 anni, pur avendo tempo a disposizione, ben poco è stato fatto per coordinare quanto richiesto dalla legge 10/91. Nell'ultimo periodo, al contrario, sono state emanate regole che difficilmente possono e potranno essere rispettate nei tempi richiesti. Si fa notare che, ironia della sorte, sono proprio gli Enti pubblici preposti i primi a differire le loro incombenze. Alcuni esempi:

1: DOCET

Comunicato ITC-CNR - ENEA
Gentili utenti,
DOCET ha raggiunto e superato le 50.000 registrazioni! Vi ringraziamo soprattutto per i suggerimenti pervenuti da quando DOCET è disponibile sul nostro sito.
Come è noto, lo scorso 10 luglio sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le Linee Guida Nazionali per la Certificazione Energetica degli Edifici, nella quali "[.] per il calcolo degli indici di prestazione energetica dell'edificio per la climatizzazione invernale (EPi) e per la produzione dell'acqua calda sanitaria (EPacs), si fa riferimento al metodo di calcolo DOCET, predisposto da CNR ed ENEA, il cui software applicativo è disponibile sui siti internet del CNR e dell'ENEA [.]" (art. 5.2- Allegato A).
La tempistica deliberativa, da troppo tempo attesa e le cui bozze contenevano continue modifiche, ha di fatto creato un problema tecnico, all'atto dell'emissione. Attualmente, infatti, a differenza di successivi applicativi predisposti, DOCET non è ancora pienamente rispondente alla nuova normativa. Per rispondere a quanto prescritto il software è attualmente in fase di aggiornamento secondo la metodologia di calcolo semplificata, riportata all'interno delle norme tecniche UNI TS 11300, e gli Attestati di Certificazione e Qualificazione Energetica contenuti nelle suddette Linee Guida.
Si consiglia di attendere la nuova versione prevista per il prossimo autunno; tuttavia è possibile utilizzare gli output numerici del software DOCET v.1.07.10.18 per redigere esternamente, in un documento di testo, l'Attestato di Qualificazione Energetica e/o l'Attestato di Certificazione Energetica.
Supporto Tecnico DOCET

2: CENED

DIFFERIMENTO NUOVA PROCEDURA DI CALCOLO E SOFTWARE CENED+
In seguito alle richieste pervenute, per limitare i disagi causati dal periodo estivo e consentire un tempo di apprendimento più lungo ai professionisti Regione Lombardia ha deciso di differire il termine per l’entrata in vigore della procedura di calcolo di cui alla DDG n.5796  dell’11 giugno 2009 e del software Cened+ al 26 ottobre 2009.
Al più presto verrà pubblicato il Decreto di differimento.

3: CTI

Il CTI provvederà entro il mese di settembre a mettere a disposizione il materiale indicato nell'Allegato A delle linee Guida Nazionali per la certificazione (DM 26 giugno 2009) e per  integrare lo "strumento nazionale di riferimento" per la certificazione del software commerciale.

MC 11300


Calendario Eventi

<luglio 2017>
lumamegivesado
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456

Partners