Benvenuto, Ospite Cerca | Discussioni attive | Accedi | Registrati

Dubbio Delta T termosifoni alluminio con caldaia a condensazione Ariston
bek77
#1 Inviato : venerdì 7 dicembre 2018 20:59:27
Grado: Classe NC

Iscritto: 07/12/2018
Messaggi: 1
Buonasera volevo chiedervi un consiglio visto a seguito della vostra esperienza anche perché parlando con altri esperti del settore o rivenditori ho soluzioni contrastanti. Mi scuso in anticipo per il link (se necessario lo potete rimuovere non essendo mia intenzione fare pubblicità ma unicamente farvi vedere le caratteristiche tecniche della caldaia). Il dubbio è questo. Nell’installare una caldaia a condensazione modello Ariston alteas One Net da 30 KW, con termostato di serie e sonda esterna di serie, non riesco a capire quale sia la migliore soluzione per l’acquisto dei termosifoni in alluminio con riferimento, nello specifico, al Delta T degli stessi. Alcuni ingegneri e un perito mi hanno detto che devo prendere Delta T 40, altri Delta T 35, altri Delta T 50. Ho anche il file excel che permette di calcolare il numero degli elementi per ogni singola stanza di cui avrei bisogno – non ho problemi di spazio – e come voi sapete a seconda del Delta T varia il numero degli elementi, ma non so quale Delta T dei termosifoni installare. Non ho trovato nulla come scheda tecnica in relazione alla temperatura di mandata e di ritorno della caldaia e non vorrei acquistare termosifoni che poi non mi facciano rendere al meglio la caldaia visto che mi hanno detto che la scelta del Delta T nell’acquisto dei termosifoni è importante.
Vi indico alcune caratteristiche:
- caldaia Alteas One Net https://www.ariston.com/...nsazione/alteas-one-net
- presenza di termostato;
- presenza di sonda esterna;
- zona climatica: salerno sud;
- casa di 107 mq e altezza 3;
Grazie mille. Spero possiate essermi d’aiuto anche con una piccola spiegazione tecnica cosi avere un ragionamento corretto.
luckying
#2 Inviato : venerdì 14 dicembre 2018 00:45:05
Grado: Classe B

Iscritto: 14/12/2010
Messaggi: 580
Località: (CN)
innanzitutto il DT è la differenza tra la temperatura media del radiatore e l'ambiente (20 °C), i dati di potenza del radiatore variano con funzione esponenziale (esponente circa 1.3) rispetto a questo DT- secondo la UNI 442 il dato reso dei costruttori è riferito a DT =50, ovvero temperatura media del radiatore 70 °C

l'obiettivo è far funzionare la caldaia con una bassa temperatura di ritorno, quindi idealmente avere un dt sulla caldaia di 20 °C, per sfruttare al massimo la condensazione, partendo da questo vincolo e da quello degli spazi a disposizione per locale puoi capire che temperature medie di progetto al radiatore puoi utilizzare
Utenti attivi che stanno consultando questa discussione
Guest
Salta a forum  
Non puoi creare nuove discussioni.
Non puoi rispondere nelle discussioni.
Non puoi cancellare i tuoi messaggi.
Non puoi modificare i tuoi messaggi.
Non puoi creare sondaggi.
Non puoi votare nei sondaggi.

Aermec S.p.A. - P. Iva: 00234050235
Engineered by: Multimedia Technology Department